piatta

I 10 segreti per sfoggiare addominali piatti

Non è un segreto che dieta e palestra siano il modo migliore per avere la pancia piatta, ma c’è sempre un modo giusto e un modo sbagliato per fare le cose. Seguite i nostri consigli per dire addio alla pancia e benvenuto agli addominali.

Conoscere la formula base

Meno di 1200 calorie al giorno rallentano il metabolismo e riducono la quantità di leptina, cioè l’ormone brucia-grasso. Se scegliete una dieta ipocalorica, assicuratevi di non scendere mai sotto questa cifra. Se decidete di andare in palestra mantenendo le abitudini alimentari sbagliate, vi affaticherete per nulla. Dalla combinazione di dieta e palestra non si scappa.

Prima il grasso, poi gli addominali

Se avete dei chili in più eseguire addominali su addominali non vi servirà a nulla. Prima va bruciato il grasso con il cardio, e solo dopo si potranno definire i muscoli con gli addominali. Il migliore allenamento per sciogliere il grasso di pancia e fianchi? L’interval training.

Lo stress è nemico della pancia

Fa aumentare i livelli di cortisolo nel corpo, che incrementano la quantità di grasso a livello viscerale. Prendetevi qualche minuto di relax durante la routine: non solo per rilassarvi, ma anche per fa abbassare i livelli di cortisolo accumulati.

Acqua e limone, ogni mattina

Al risveglio, prima di colazione, bere acqua tiepida e limone aiuta ad alcalinizzare il corpo. Questa pratica aiuta a bruciare i grassi e ha un ottimo effetto detox. Usato dalle modelle, in realtà è un metodo antichissimo per le sue proprietà antigonfiore- e funziona per uomini e donne.

Allenare tutti i muscoli e non solo gli addominali

Focalizzarsi solo sui crunch? Niente di più sbagliato per avere addominali killer. Gli esercizi total body fanno lavorare tutti gli addominali a più livelli, specialmente se mantenuti contratti duranti gli esercizi: l’esempio migliore? Gli squat, cioè i piegamenti sulle gambe, sia frontali che laterali.

Acidi grassi monoinsaturi sì grazie

I cibi ricchi di acidi grassi monoinsaturi sono ottimi per bruciare i grassi, specialmente quelli della pancia. Avocado, mandorle, olio d’oliva e pistacchi in quantità moderata aiutano anche a restare sazi a lungo.

Pesi, sempre

Allenarsi con i pesi non è un’esclusiva maschile, ma un’attività indicata anche per le donne. Fa aumentare il tono muscolare e quindi bruciare più calorie anche a riposo (ecco qui perché). Per le ragazze che temono di ingrassare, una rassicurazione in più: è fisicamente impossibile, per una donna, diventare muscolosa come un uomo. Questa paura non ha motivo d’esistere, in quanto per arrivare a certi livelli di muscolatura, è necessaria, nel caso si una donna, un’alimentazione iperproteica e seguita da un nutrizionista.

La ricerca di equilibrio fa lavorare gli addominali più profondi

Per chi frequenta la palestra, fare gli esercizi su superfici instabili come il BOSU o le fitness ball è un doppio allenamento poiché stimola la ricerca di equilibrio. Per chi non va in palestra, è sufficiente usare una palla per appoggiare gambe e braccia durante gli esercizi.

Mangiare proteine magre

Le proteine magre danno una sensazione di sazietà e scongiurano gli attacchi di fame. Tacchino, tofu e pesce richiedono anche più calorie per essere digerite, e tra il pesce gli ideali sono salmone e tonno.

Plank!

La posizione del ponte, il plank, è un magnifico esercizio che definisce gli addominali nel modo più efficace. Oltre a tonificare tutto il corpo, si focalizza sul core, cioè sul centro del corpo: la pancia. E’ un must da inserire nella routine di allenamento: quando non si ha tempo può essere sufficiente come esercizio di tonificazione totale e completa al meglio l’allenamento cardio. I principianti possono cominciare mantenendo la posizione per qualche secondo, con l’obiettivo di arrivare a un minuto. La posizione giusta è quella che forma una linea retta, mentre incurvare la schiena è errato e non fa lavorare gli addominali.

 

(P.s. Se vuoi altre idee creative in cucina e che possano anche accelerare il tuo dimagrimento, acquista subito la nostra Compilation Premium 3 – Bimby per dimagrire)

 

(Fonte: radio 105)

 

 

 

 

 

donnadieta

I 10 errori gravi che fanno (prima o poi) tutte le donne a dieta. Ecco come rimediare…

Stare a dieta, si sa, è molto difficile, soprattutto in concomitanza con le feste. Ecco quali sono i 10 errori da evitare per non rovinare tutti gli sforzi che avete fatto finora.

1. Esagerare con le proteine – Le proteine sono importanti, ma quando se ne consumano troppe l’organismo reagisce trattandole come se fossero grassi.

2. Non mangiare abbastanza verdure – Ogni pasto della giornata deve essere accompagnato da una porzione di verdura. Per lo spuntino potreste considerare dei finocchi tagliati a listarelle, o qualche carota.

3. Saltare la colazione – Bere solo un bicchiere di succo d’arancia non solo non è sufficiente a farvi iniziare la giornata ma può essere addirittura dannoso: il succo di frutta alza il livello di insulina nel sangue, con il risultato che, dopo un’ora al massimo, vi verrà una gran fame. Meglio una colazione completa, seduti a tavola.

4. Farsi prendere dall’entusiasmo per i chili persi all’inizio – Ci sono molte donne che, nelle prime settimane di dieta, perdono peso molto velocemente. Meglio non illudersi pensando che possa essere sempre così facile, per evitare di scoraggiarsi quando l’ago della bilancia scenderà con più difficoltà.

5. Dormire poco – Dormire poco ti fa mangiare di di più: colpa degli ormoni dell’appetito che sono legati a filo doppio con il ciclo del sonno. Quindi, dormite bene e dimagrirete meglio.

6. Abbuffarsi dopo la palestra – Un po’ ci caschiamo tutte: indulgere in un peccato di gola dopo una sessione in palestra. Meglio evitare e trattenere la gola: il rischio è quello di vanificare tutta la fatica fatta fino a quel momento.

7. Darsi obiettivi impossibili – Mettersi in testa di voler perdere cinque chili in due settimane è pericoloso: da una parte il rischio di compromettere la salute è molto alto, dall’altro si finirebbe col deprimersi quando ci si rende conto di non aver raggiunto il proprio (irraggiungibile) obiettivo.

8. Non cambiare mai allenamento – Non si più fare sempre gli stessi esercizi e pretendere che portino sempre lo stesso tipo di risultato: il corpo si abitua molto in fretta: meglio pensare a un allenamento progressivo e differenziato.

9. Non aumentare mai il carico dell’allenamento – Se all’inizio della vostra dieta vi bastavano 20 addominali per spomparvi, con il tempo il carico di lavoro deve essere aumentato, per tenere alto il metabolismo e permettere al corpo di bruciare i grassi e sviluppare i muscoli.

10. Fermarsi al primo ”sono stanca” – Anche quando non sembra proprio la giornata adatta per andare in palestra può essere utile cercare di sforzarsi un pochino: dopo i primi 10 minuti il corpo reagisce, trovando energie che non sapevate di avere.

 

Potrebbe anche interessarti:

Scopri come combinare i cibi giusti con  la COMPILATION PREMIUM 3, d’ora in poi dimagrire sarà sempre divertentissimo e sarai anche ben informata su tutto quello che c’è da sapere sull’alimentazione a basso indice glicemico. Troverai consigli, esercizi utili, e potrai entrare di diritto a far parte del mondo Bimby per Dimagrire!

Visita la pagina della COMPILATION PREMIUM 3

 

(Fonte: Caffeina)

 

 

 

 

addominalipiatti

I 10 Segreti (+1) per sfoggiare addominali piatti

Non è un segreto che dieta e palestra siano il modo migliore per avere la pancia piatta, ma c’è sempre un modo giusto e un modo sbagliato per fare le cose. Seguite i nostri consigli per dire addio alla pancia e benvenuto agli addominali.

Conoscere la formula base

Meno di 1200 calorie al giorno rallentano il metabolismo e riducono la quantità di leptina, cioè l’ormone brucia-grasso. Se scegliete una dieta ipocalorica, assicuratevi di non scendere mai sotto questa cifra. Se decidete di andare in palestra mantenendo le abitudini alimentari sbagliate, vi affaticherete per nulla. Dalla combinazione di dieta e palestra non si scappa.

Prima il grasso, poi gli addominali

Se avete dei chili in più eseguire addominali su addominali non vi servirà a nulla. Prima va bruciato il grasso con il cardio, e solo dopo si potranno definire i muscoli con gli addominali. Il migliore allenamento per sciogliere il grasso di pancia e fianchi? L’interval training.

Lo stress è nemico della pancia

Fa aumentare i livelli di cortisolo nel corpo, che incrementano la quantità di grasso a livello viscerale . Prendetevi qualche minuto di relax durante la routine: non solo per rilassarvi, ma anche per fa abbassare i livelli di cortisolo accumulati.

Acqua e limone, ogni mattina

Al risveglio, prima di colazione, bere acqua tiepida e limone aiuta ad alcalinizzare il corpo. Questa pratica aiuta a bruciare i grassi e ha un ottimo effetto detox. Usato dalle modelle, in realtà è un metodo antichissimo per le sue proprietà antigonfiore- e funziona per uomini e donne.

Allenare tutti i muscoli e non solo gli addominali

Focalizzarsi solo sui crunch? Niente di più sbagliato per avere addominali killer. Gli esercizi total body fanno lavorare tutti gli addominali a più livelli, specialmente se mantenuti contratti duranti gli esercizi: l’esempio migliore? Gli squat, cioè i piegamenti sulle gambe, sia frontali che laterali.

Acidi grassi monoinsaturi sì grazie

I cibi ricchi di acidi grassi monoinsaturi sono ottimi per bruciare i grassi, specialmente quelli della pancia. Avocado, mandorle, olio d’oliva e pistacchi in quantità moderata aiutano anche a restare sazi a lungo.

Pesi, sempre

Allenarsi con i pesi non è un’esclusiva maschile, ma un’attività indicata anche per le donne. Fa aumentare il tono muscolare e quindi bruciare più calorie anche a riposo (ecco qui perché). Per le ragazze che temono di ingrassare, una rassicurazione in più: è fisicamente impossibile, per una donna, diventare muscolosa come un uomo. Questa paura non ha motivo d’esistere, in quanto per arrivare a certi livelli di muscolatura, è necessaria, nel caso si una donna, un’alimentazione iperproteica e seguita da un nutrizionista.

La ricerca di equilibrio fa lavorare gli addominali più profondi

Per chi frequenta la palestra, fare gli esercizi su superfici instabili come il BOSU o le fitness ball è un doppio allenamento poiché stimola la ricerca di equilibrio. Per chi non va in palestra, è sufficiente usare una palla per appoggiare gambe e braccia durante gli esercizi.

Mangiare proteine magre

Le proteine magre danno una sensazione di sazietà e scongiurano gli attacchi di fame. Tacchino, tofu e pesce richiedono anche più calorie per essere digerite, e tra il pesce gli ideali sono salmone e tonno.

Plank!

La posizione del ponte, il plank, è un magnifico esercizio che definisce gli addominali nel modo più efficace. Oltre a tonificare tutto il corpo, si focalizza sul core, cioè sul centro del corpo: la pancia. E’ un must da inserire nella routine di allenamento: quando non si ha tempo può essere sufficiente come esercizio di tonificazione totale e completa al meglio l’allenamento cardio. I principianti possono cominciare mantenendo la posizione per qualche secondo, con l’obiettivo di arrivare a un minuto. La posizione giusta è quella che forma una linea retta, mentre incurvare la schiena è errato e non fa lavorare gli addominali.

http://105.virtualcms.it/userUpload/Schermata_20150312_alle_123947.png

 

 

P.S. Potrebbe anche interessarti:  COMPILATION PREMIUM 3

La raccolta COMPLETA dei 3 fantastici volumi per dimagrire usando il nostro amato Bimby!

Dimagrire mangiando… non è mai stato così facile e divertente

 

 

 

 

 

 

cumino2

La spezia che scioglie il grasso e fa dimagrire, ne basta un cucchiaino al giorno e…

Stai provando a dimagrire in vista dell’estate? Grande notizia per te: uno studio dell’Università iraniana Shahid Sadoughi ha rilevato che, per dimagrire, c’è una spezia che può essere davvero d’aiuto, il cumino. Questa spezia, secondo i ricercatori, sarebbe davvero utile per perdere peso, dal momento che un suo consumo regolare aiuterebbe a ridurre la massa grassa e aiuterebbe anche ad abbassare il colesterolo.

cumino1

 

I ricercatori hanno condotto lo studio su 88 donne, tra obese e in sovrappeso, e le hanno divise in due gruppi. Per tre mesi entrambi i gruppi hanno ricevuto consulenza da nutrizionisti e diminuito l’apporto calorico giornaliero di 500 calorie. Ad uno dei due gruppi, però, sono stati somministrati 3 grammi di cumino al giorno e alla fine dello studio le donne che avevano assunto cumino erano dimagrite di 1,4 kg in più rispetto a quelle dell’altro gruppo. Ma questo non è l’unico punto a favore del cumino. Oltre a essere una spezia ricca di ferro, il cumino migliora la salute del sistema immunitario, contrasta l’osteoporosi, riduce il colesterolo e ha un bel po’ di antiossidanti. Questi ultimi si trovano in maggior quantità nel cumino in semi che non in quello in polvere. Il cumino inoltre disintossica l’organismo, migliora la digestione, risolve i problemi di gonfiore addominale e ha proprietà calmanti.

 

 

 

Potrebbe anche interessarti:

Utilizza il cumino e scopri come combinare i cibi giusti con  la COMPILATION PREMIUM 3, d’ora in poi dimagrire sarà sempre divertentissimo e sarai anche ben informata su tutto quello che c’è da sapere sull’alimentazione a basso indice glicemico. Troverai consigli, esercizi utili, e potrai entrare di diritto a far parte del mondo Bimby per Dimagrire!

Visita la pagina della COMPILATION PREMIUM 3

 

(Fonte: Caffeina)

 

 

 

 

 

 

spuntino

Dimagrire in ufficio, la dieta facile (senza privazioni) per perdere una taglia mentre lavori

Una vita routinaria non fa di certo bene alla linea e ancor di più alla salute. Chi fa un lavoro sedentario lo sa bene: sulla sedia dalle 8,30 alle 17 del pomeriggio con una breve pausa pranzo, che spesso non ci permette di tornare a casa e consumare un pasto sano. Allora ci cerca il bar più vicino e si ingurgitano panini, tramezzini e snack dei distributori. Niente di più sbagliato. Ovviamente non tutte le persone le persone che lavorano da dietro una scrivania non hanno tempo di andare in palestra o consumare cibi sani, ma chi invece non riesce mai a conciliare lavoro e alimentazione corretta, spesso commette errori nella propria dieta. Ecco quindi i trucchi per non prendere qualche chilo pur facendo un lavoro sedentario.

 

1. Intanto fai una colazione abbondante con latte o succo d’arancia, o yogurt, dei cereali e perché no un caffè; uno spuntino di metà mattinata con un frutto o dei cracker; pranzo con piatti poco elaborati (pasta con il pomodoro), verdura e frutta; cena con un buon secondo. Pesce o carne sempre accompagnati da verdure e frutta.

2. Cerca di non mangiare fuori: se proprio non riesci a preparare il pranzo per il giorno dopo cerca di consumare cibi leggeri come insalatone o sushi. Se il tuo ufficio si trova vicino a un supermercato acquista delle zuppe da riscaldare. Molto meglio di panini e tramezzini.

3. Sfrutta l’ambiente per fare un po’ di moto: se devi fare una telefonata alzati e cammina nel corridoio. Se c’è della posta nella cassetta non aspettare la fine della giornata per prenderla, ma vai subito. Evita di prendere l’ascensore e usa le scale. Questi piccoli gesti quotidiani ti aiuteranno a non prendere chili.

4. Spuntini sani. Se a metà mattina o metà pomeriggio ti viene fame mangia qualcosa di sano. Nel cassetto dell’ufficio puoi tenere una busta con della frutta o della verdura da poter mangiare per spezzare la fame.

5 Bevi: l’acqua è un ingrediente necessario per la perdita di peso, in ufficio e anche a casa. Se in ufficio c’è la macchinetta del caffè che eroga l’acqua calda tieni sempre con te una scatola di tisane o tè, ti aiuteranno ad eliminare le scorie e a combattere la ritenzione idrica.

6. No ai distributori automatici: Il cibo delle “macchinette” aumenta il desiderio di zuccheri e non placa affatto il senso di fame. Molti snack che trovi, inoltre, contengono ingredienti dannosi per la salute (come l’olio di palma). Parla con i tuoi colleghi per acquistare un piccolo frigo in cui tenere degli alimenti sani e poco calorici.

 

(Fonte: Caffeina)

 

 

P.S. Potrebbe anche interessarti:  COMPILATION PREMIUM 3

La raccolta COMPLETA dei 3 fantastici volumi per dimagrire usando il
nostro amato Bimby!

Dimagrire mangiando… non è mai stato così facile e divertente

 

 

 

 

polpacci

Snellire i polpacci (e sentirsi più sexy), tutti i segreti per gambe più affusolate e armoniche

I polpacci sono una parte molto importante per il corpo femminile. Rendono le gambe armoniche e ci fanno sentire più sexy e affascinanti. Tuttavia, il cosiddetto ’’polpaccio da calciatore’’ affligge un gran numero di donne. Questo problema può essere dato dalla conformazione naturale del fisico, ma anche da un’alimentazione squilibrata o da un’attività fisica sbagliata. Vediamo quindi come è possibile snellire i polpacci facendo attenzione al cibo e praticando uno sport più adatto.

 

1. Le donne che hanno spesso le gambe gonfie sono quelle che passano le giornate sui tacchi, per cui appare ovvio e scontato almeno consigliarvi e suggerirvi di dimezzare o togliere di mezzo per un certo periodo le vostre scarpe preferite.

2. Senza spendere soldi e senza andare da nessuna parte, la sera, in casa vostra, stendetevi sul letto e massaggiatevi energicamente i polpaccio, dapprima in maniera verticale scendendo e applicando una buona pressione fino alla pianta del piede e poi alla fine passate ad un massaggio trasversale con entrambe le mani concentrate in piccole aree. Lo scopo di questo massaggio sarà quello di favorire e migliorare la circolazione per drenare via eventuali tossine, rilassare l’intera gamba, far circolare meglio il sangue e quindi sgonfiarla per snellire i polpacci.

3. Bevete molta acqua, almeno 2 litri al giorno; se non siete in grado di bere questa quantità di acqua potete “intervallare” un bicchiere di acqua con uno di tisana o succo di frutta con pochi zuccheri; l’importante è che il vostro organismo sia correttamente idratato e quindi in grado di espellere tutti i liquidi in eccesso. Se l’idratazione è importante, altrettanto lo è l’alimentazione.

4. Fate 6-7 mini pasti al giorno in modo tale da tenere il vostro metabolismo sempre attivo; preferite un’alimentazione povera di sale e ricca invece di frutta e verdure, alimenti molto ricchi di sostanze nutritive importanti per l’organismo. (Consulta anche:  Compilation Premium 3: troverai consigli e spunti per stimolare la tua creatività culinaria e perdere peso velocemente!)

5. Non tutti gli sport sono adatti a snelllire i polpacci: la corsa, lo step e la cyclette risultano addirittura controproducenti. Il nuoto invece è lo sport ideale, in particolare lo stile rana, che dovrebbe essere praticato almeno 3 volte a settimana. È consigliato anche lo stretching che, oltre a distendere e a sciogliere i muscoli, aiuta a rendere i vostri polpacci più sottili.

 

(Fonte: Caffeina)

 

 

P.S. Potrebbe anche interessarti:   Compilation Premium 3: troverai consigli e spunti per stimolare la tua creatività culinaria e perdere peso velocemente!

 

 

 

 

cibo_benessere

Presto, sgonfiati! Con i cibi più diuretici che ti regalano un fisico asciutto a tempo record. Ecco quali sono

In commercio troviamo tantissimi prodotti diuretici, molti dei quali, però hanno effetti collaterali come crampi, nausea e mal di stomaco. Per eliminare le tossine e scorie, evitando fastidiosi problemi, è possibile utilizzare diuretici naturali, ricchi di acqua, potassio, vitamina C e vitamina B6. Vediamo quali sono:

 

1. Carciofi. Perfetti per chi soffre di gonfiore perché aiutano la diuresi. Stimolano la funzionalità epatica e renale.

2. Caffeina. Si può trovare non solo nel caffè ma anche nelle foglie di tè e dei semi di cacao. Attenzione però perché la caffeina può generare dipendenza, meglio quindi non esagerare con la sua assunzione.

3. Cipolla. Consumare cipolle è un ottimo modo di stare in forma perché aiuta la produzione di urina.

4. Finocchio. Alleato insostituibile per attenuare la ritenzione idrica. Aiuta a eliminare le scorie, da consumare fresco o anche sotto forma di tisana.

5. Mele. Anche le mele sono ottimi diuretici. Sono ricche in potassio e sono un depurativo epatico e drenante renale.

6. Ortica. Consumare l’ortica fa bene e aiuta il rilascio di liquidi.

7. Sedano. Il sedano è un potente diuretico naturale.

8. Tarassaco. L’estratto della pianta di tarassaco aiuta la diuresi. È un vero toccasana per la depurazione naturale dell’organismo.

 

Potrebbe anche interessarti:

Scopri come combinare i cibi giusti con  la COMPILATION PREMIUM 3, d’ora in poi dimagrire sarà sempre divertentissimo e sarai anche ben informata su tutto quello che c’è da sapere sull’alimentazione a basso indice glicemico. Troverai consigli, esercizi utili, e potrai entrare di diritto a far parte del mondo Bimby per Dimagrire!

Visita la pagina della COMPILATION PREMIUM 3

 

(Fonte: Caffeina)

 

 

 

 

Baccelli di fave

Le fave ti fanno bella e magra. Ecco tutti i motivi per mangiarne di più

Si narra che – tra i legumi – le fave siano le meno caloriche in assoluto; come per le lenticchie ed i fagioli, anche le fave hanno acquisito un ruolo da protagonista nei tempi antichi come cibo dei poveri per eccellenza, considerato il loro scarso costo e la semplice reperibilità. La pianta delle fave è originaria dell’Asia Minore e da secoli viene ampiamente coltivata per l’alimentazione umana ed animale (foraggio). Attualmente, le fave sono largamente consumate nelle tavole italiane, in particolare in Sardegna, Puglia e Sicilia. Rappresentano una fonte naturale di molti degli elementi nutritivi necessari per la nostra alimentazione, come vitamine e minerali. Ecco 10 motivi per mangiarne di più.

 

1. Ti aiuta a perdere peso. Secondo uno studio pubblicato nel 2010 dall’European Journal of Clinical Nutrition, seguire una dieta che preveda il corretto apporto di tali elementi rende più semplice il dimagrimento.

2. E’ ricca di vitamina B1, che è importante per il corretto funzionamento del sistema nervoso e per il metabolismo dell’energia.

3. Ti aiuta ad abbassare il colesterolo. Il merito sarebbe soprattutto del loro contenuto di fibre, che aiutano a stabilizzare i livelli di colesterolo nel sangue. Sarebbero efficaci, in particolare, per abbassare il colesterolo ldl.

4. Previene il diabete. Una dieta ricca di fibre aiuta inoltre a prevenire l’obesità e i problemi cardiaci, oltre che a ridurre il rischio di infarto e di ictus.

5. Fonte di proteine. Per aiutare il nostro organismo ad avere a disposizione tutte le proteine che gli sono necessarie, è bene abbinare il consumo delle fave, e degli altri legumi, a quello di cereali integrali.

6. E’ un’ottima fonte di ferro. Una sostanza considerata essenziale per il trasporto dell’ossigeno nel sangue. Il ferro, insieme al rame, costituisce una risorsa fondamentale per la formazione dei globuli rossi.

7. Fonte di acido folico. I folati appartengono alla famiglia delle vitamine del gruppo B, che sono fondamentali per il metabolismo e per garantire al nostro corpo l’energia necessaria.

8. Fa bene al cervello perché contengono L-dopa, un precursore di alcune sostanze presenti a livello del cervello, come la dopamina e l’epinefrina.

9. Previene artrite e osteoporosi. Le fave sono ricche di manganese, che supporta la funzionalità del sistema nervoso, endocrino e immunitario, ed è necessario per la produzione di un importante enzima antiossidante.

10. Ti aiuta ad avere una pelle luminosa. Le fave sono ricche di vitamina A, che ci aiuta a mantenere la pelle in salute e a renderla luminosa.

 

(Fonte: Caffeina)

 

 

Consulta anche:  Compilation Premium 3: troverai consigli e spunti per stimolare la tua creatività culinaria e perdere peso velocemente!

 

 

 

 

 

 

 

fameeee

Alla larga da me! I 10 alimenti (criminali) che ti fanno venire più fame

L’appetito vien mangiando è un proverbio vero, ma forse non sai che dipende dal cibo che stai ingerendo. Quella voracità che ti pervade non dipende sempre da te, che sei di gola debole, ma da alimenti che causano questo effetto, molti di loro li consumi tutti i giorni.  Foxnews ha evidenziato i 10 alimenti che stimolano l’appetito.

 

1.  La leptina è l’ormone che si occupa di regolare l’appetito. Sono sufficienti 3 bicchieri di alcool per abbassarne il livello.

2. Ti è mai capitato di mangiare i cereali a colazione e volerne sempre di più mano a mano che svuotavi la tazza?. Consumare troppi cereali a colazione contrasta con il cortisolo prodotto dall’organismo durante la notte, e aumenta la fame.

3. Sono vari gli ingredienti della pizza che abbassano i livelli di zuccheri e il senso di sazietà. Formaggi, oli idrogenati e farine bianche, sono tutti coinvolti nella faccenda.

4. Anche uno degli alimenti più in voga tra gli appassionati di cucina orientale nasconde la trappola dell’appetito. Infatti, riso contenuto nel sushi aumenta il senso di fame.

5. Sei una di quelle persone che va a mangiare al fast food e consumato il primo panino se ne mangerebbe altri 3? Molti ingredienti contenuti all’interno dei loro menu sono studiati appositamente per far venire fame.

6.  Il glutammato monopodico è una sostanza utilizzata per aumentare la sapidità degli alimenti che aumenta l’appetito del 40%.

7.  Gli snack salati stimolano la voglia di dolce e quindi a mangiare di più di quello che è necessario.

8.  I carboidrati complessi, come quelli del pane e della pasta, vengono trasformati in insulina, abbassando il livello di zuccheri nel sangue e stimolando l’appetito.

9. Le bevande ricche di zuccheri privi di fibre scatenano l’insulina, e hanno quindi lo stesso effetto di pane e pasta.

10. I dolcificanti artificiali stimolano il cervello per il loro sapore, il quale a quel punto richiede energia che non trova perché sono sostanze artificiali. Fame assicurata.

 

 

(Fonte: Caffeina)

 

 

P.s. Le Ricette giuste (con gli ingredienti giusti) le trovi sui nostri ricettari RICETTE BIMBY PER DIMAGRIRE – VOLUME 1 e VOLUME 2

 

 

 

glutei

Avere glutei sodi, anzi perfetti, in 30 giorni? Si può. Ecco come (e la palestra non è contemplata)

L’estate è ancora lontana ma non per questo bisogna trascurare certe cose. Per esempio i glutei. Perché poi, quando l’estate arriva e bisogna spogliarsi, è troppo tardi per risolvere il problema. Hai deciso che vuoi glutei più tonici, sodi, snelli e alti? Pensa, basta un mese e tanta costanza. Ti interessa? Ecco come ottenere risultati fantastici…

 

– Innanzitutto, parti dagli esercizi modellanti. Da fare tutti i giorni per 15 minuti. Ecco quali sono:

1) A quattro zampe, solleva una gamba appoggiandoti sulle braccia e sul ginocchio della gamba che rimane piegata. Senza inarcare la schiena, spingi la gamba il più in alto possibile mantenendo il ginocchio piegato. Ritorna nella posizione di partenza e ripeti con l’altra gamba.

2) A quattro zampe, solleva una gamba appoggiandoti sulle braccia e sul ginocchio della gamba che rimane piegata. Senza inarcare la schiena e senza muovere il bacino, tendi la gamba in linea con il corpo flettendo il ginocchio e mantienila in tensione per 5 secondi. Ritorna nella posizione di partenza e ripeti con l’altra gamba.

3) A quattro zampe, solleva il braccio sinistro e la gamba destra mantenendoli in linea con il corpo e rimanendo in equilibrio. Immagina di spingere contro un muro invisibile che ti sta schiacciando, tendi al massimo braccio e gamba e mantieni la posizione per 10 secondi. Ritorna nella posizione di partenza e ripeti con la gamba sinistra e il braccio destro. Le prime volte questo esercizio può essere molto stancante: se senti il corpo tremare, rimani pure solo 5 secondi in tensione.

4) Pancia a terra, con i muscoli dell’addome contratti, solleva il più possibile una gamba verso l’alto, mantenendola in tensione per 10 secondi. Ritorna nella posizione di partenza e ripeti con l’altra gamba.

5) Pancia in su, distesa per terra, piega le gambe tenendole unite e sollevale fino a quando non tocchi il petto con le ginocchia. Ritorna lentamente nella posizione di partenza e ripeti l’esercizio.

– Oltre agli esercizi, può essere un’ottima idea quella di usare creme anti-cellulite che ridonano elasticità alla pelle. Scegli la crema che fa al caso tuo e applicala con un massaggio energico che stimola la circolazione venosa e linfatica. Un trattamento costante permette di vedere risultati nell’arco di 3-4 settimane, in una prima fase sono consigliate due applicazioni al giorno poi serve almeno un mese di mantenimento con una applicazione al giorno.

–  Dieta sana. Limita il consumo di alimenti ad alto contenuto glicemico, bevi molta acqua che drena l’organismo d evita il ristagno dei liquidi.

 

(P.s. Se vuoi altre idee creative in cucina e che possano anche accelerare il tuo dimagrimento, acquista subito la nostra Compilation Premium 2 – Bimby per dimagrire)

 

 

 

(Fonte: Caffeina)